Vai al contenuto

La Metafisica del Bianco e Nero

    L’associazione Arte and Cuisine aps in collaborazione con la Direzione del Forte di Gavi e la Direzione Regionale Musei Piemonte presenta la mostra fotografica “La metafisica del bianco e nero”, che si svolgerà al Forte di Gavi, AL, nei mesi di maggio e giugno 2023. Con il Patrocinio della Provincia di Alessandria, il Patrocinio del Comune di Gavi e il Patrocinio del Comune di Serravalle Scrivia.

    Direzione regionale Musei Piemonte
    Direzione Regionale Musei Piemonte
    Forte di Gavi
    Direzione del Forte di Gavi
    Provincia di Alessandria
    Patrocinio della Provincia di Alessandria
    Comune di Gavi
    Patrocinio del Comune di Gavi
    Stemma Serravalle Scrivia
    Patrocinio del Comune di Serravalle Scrivia
    Logo Consorzio tutela del Gavi jpg
    Consorzio tutela del Gavi
    Logo Arte and Cuisine
    Arte and Cuisine aps
    La Bollina winery
    Villa Bollina winery
    Centrale del Latte di Alessandria e di Asti
    Centrale del latte di Alessandria e Asti
    Logo Broglia
    Azienda vinicola Broglia
    Capriccio Art Hotel
    Azienda vinicola La Chiara
    Molino Moccagatta
    Produttori del Gavi
    Produttori del Gavi
    Agriturismo Pallavicini
    Agriturismo Villa Pallavicini


    INAUGURAZIONE: 7 MAGGIO 2023 dalle 14.30. Ingresso su invito o prenotazione whatsapp al 349 6078972 Contattaci per ricevere l’invito o confermare la tua presenza

    La mostra è una collettiva di artisti / fotografi che presentano ognuno un progetto diverso nel suo proprio stile sulla fotografia in bianco e nero, riuniti da una ricerca artistica, che va oltre il soggetto o la situazione ritratta, esprimendo un’interiorizzazione che si riflette nell’esteriore, riportando poi lo spettatore a interiorizzarsi in una comunicazione continua, silenziosa e circolare tra artista, fotografia e spettatore.

    Spesso gli artisti esprimono il “tempo” in cui vivono ed il nostro tempo recente è coinciso con una pandemia che ha obbligato le persone a rimanere in casa, metaforicamente e letteralmente. La condizione di “isolamento” forzato, per taluni, ha comportato momenti introspettivi, la ridotta socialità ha messo l'”io”, non di fronte all’altro, ma a se stesso.

    In questo modo, l’individuo, e in questa mostra l’artista, si mette al centro del mondo e riscopre se se stesso e la sua interiorità, un’interiorità che sta oltre la dualità del bello e brutto, del bene e male, del bianco e nero.
    Il bianco e nero rappresentano gli opposti, metafisica invece significa oltre la fisica, un oltre in cui il mondo esteriore corrisponde al mondo interiore e l’individuo sta al centro.

    La mostra vuole quindi esporre una ricerca che va oltre la dualità dando una visione d’insieme sia nella singola foto che nella collettività degli artisti.
    Non siamo tutti uno ma ognuno è uno del suo proprio mondo, l’unione dei suoi infiniti aspetti, e in questa mostra l’artista non ha paura di farlo vedere, senza giudizi e preconcetti, ma in una maniera del tutto autentica, ognuno nel suo stile e nel suo modo di esprimere se stesso e la sua visione del mondo che lo circonda.

    La metafisica del bianco e nero

    Seguono gli artisti partecipanti in ordine alfabetico:

    Alberto Pallavicini

    Alberto Pallavicini è un video operatore di Monterondo di Gavi, AL, specializzato e appassionato del mondo subacqueo, in questa mostra presenta un video in bianco e nero nel suo proprio stile.

    Ilaria Berenice è una pittrice che in questa mostra presenta una serie di scatti in bianco e nero in cui coglie l’attimo, un attimo sfuggente ma che diventa immortale nello scatto.
    Nata a Roma e vissuta a Milano, in Spagna e in Brasile, ora vive a Serravalle scrivia, AL. Da più di 20 anni ha esposto i suoi dipinti in gallerie, fondazioni e castelli, nel 2022 ha esposto in una mostra antologica sul volto al Forte di Gavi, AL, intitolata Anime in Astrazione insieme a Paolo Amoretti.

    Ilaria Berenice
    Marco Mignani

    Marco Mignani presenta un progetto chiamato Face Off, in una sua propria ricerca artistica sul ritratto in cui vi è la trasfigurazione del volto, si tratta di un progetto che vuole mettere in risalto un aspetto della nostra collettività, che vede ma si rifiuta di guardare, un’umanità che sta perdendo occhi, anima, volto.

    Fotografo professionista nato a Rapallo, vissuto a New York, attualmente vive a Milano. Ha collaborato con importanti riviste e aziende come fotografo di moda e di reportage.

    Marzia Bernini è un fotografa di Ovada, AL nel suo progetto presenta frammenti di vita quotidiana in una sua propria visione interiore e poetica personale.

    Marzia Bernini
    Massimo Tamiazzo

    Massimo Tamiazzo di Pozzolo Formigaro, AL, classe 1968, creatore di Nouveau VintagePhotographie, nel suo progetto presenta dei ritratti urbani in stile street photography, di personaggi immersi in una realtà collettiva ma solitari nella loro individualità e spesso rivolti verso il proprio mondo Interiore più che quello esteriore.Il suo cammino fotografico muove i primi timidi passi in un pomeriggio di Settembre del 2000 con l’acquisto di una Yashica FX3 con la quale ha iniziato ad esplorare il mondo attraverso l’obiettivo. Continua il proprio cammino esplorando vari generi fotografici e vari Brand di attrezzature fotografiche.

    Mirko Tamiazzo fotografo di 26 anni nato a Novi Ligure, AL, attualmente vive a Gavi, AL. Ha deciso di approfondire la fotografia all’inizio del primo lockdown del 2020, comprando la sua prima macchina fotografica. I soggetti delle sue foto possono essere diversi; dalla fotografia di strada ai paesaggi, dall’urbex alla fotografia minimal. Ciò che non cambia è la sua intenzione di catturare e trasformare il soggetto, dando un senso di inquietudine e spaesamento, sensazioni esasperate negli scatti in bianco e nero.

    Mirko Tamiazzo
    Paolo Amoretti

    Paolo Amoretti è uno Chef e pittore con anche la passione per la fotografia in bianco e nero in una sua ricerca artistica e stile personale, in questa mostra presenta una serie di scatti dedicati alle partenze per destinazioni indefinite di personaggi sconosciuti.Nato a Genova attualmente risiede e Serravalle Scrivia, AL. Da più 20 anni ha esposto i suoli dipinti in Italia e all’estero in gallerie, fiere d’arte internazionali, musei e aste d’arte contemporanea. Nel 2022 ha esposto i suoi dipinti in una mostra antologica sul Volto intitolata Anime in astrazione al Forte di Gavi, AL, insieme a Ilaria Berenice.

    Stefano Tocco con
    la sua fotografia costruisce scenari che vanno oltre i limiti della realtà così come la conosciamo e stimolano una riflessione interiore nello spettatore.
    Classe 1981, nato a Genova, attualmente vive a Cassano, AL.

    Stefano Tocco
    La metafisica del bianco e nero
    Tag: